Monitoraggio matrice rumore

Contiene i rapporti relativi al monitoraggio del rumore dovuto alla costruzione del MOSE, anni 2005-2018.

Data and Resources

Additional Info

Field Value
Author Patrizio Fausti
Maintainer Caterina Dabala'
Last Updated April 30, 2019, 12:50 (Europe/Rome)
Created January 16, 2017, 10:48 (Europe/Rome)
Purpose Il rumore prodotto dalle attività di cantiere è generalmente considerato come un’attività temporanea ed è regolamentato in maniera diversa da quello di altre sorgenti. Per i cantieri, la legislazione italiana prevede la possibilità di ottenere deroghe rispetto ai valori limite previsti per le situazioni consuete, con applicazione di vincoli specifici ai livelli sonori e alla loro durata. In alcune situazioni, in particolare per cantieri di lungo periodo e per aree molto estese, è difficile trovare procedure semplici per applicare le deroghe. Nei casi in cui le aree di cantiere siano vicine ad aree naturali protette, con possibile impatto sull’avifauna e altri animali, è auspicabile individuare altre procedure per garantire che i livelli sonori rimangano inferiori alle soglie potenzialmente critiche. Nel caso della costruzione del sistema di barriere mobili per la salvaguardia di Venezia e della sua laguna dalle acque alte, il rumore prodotto dai cantieri è una componente dell’impatto delle attività di costruzione che richiede un’accurata analisi. Numerose sono le operazioni di cantiere necessarie per la realizzazione del MOSE che possono indurre un significativo inquinamento acustico. Per questo motivo, nell’ambito del Piano di monitoraggio sono state inserite le misurazioni delle emissioni del rumore sia per valutare l’inquinamento acustico negli edifici residenziali situati in prossimità dei cantieri che per segnalare livelli sonori critici, così da ridurre il rischio di potenziali impatti sull’avifauna presente nelle aree naturalistiche circostanti, e mantenere un effetto sentinella nei confronti dei cantieri.